Cessione Ecobonus alle banche

L’Agenzia delle Entrate nella comunicazione n. 165110/2017 ha affermato che l’Ecobonus ottenuto per i lavori fatti nel condominio potrà essere ceduto a banche, intermediari finanziari oltre che a fornitori e imprese edili.
Il credito dell’Ecobonus in condominio consiste nella detrazione d’imposta per particolari lavori di riqualificazione energetica fatti sulle parti comuni degli edifici. Viene ottenuto per le spese affrontate dal primo gennaio al 31 dicembre 2017.

Cessione Ecobonus condomini: la procedura

Come sappiamo è possibile cedere il credito dell’Ecobonus ma esiste una procedura ben precisa. La deve essere prima di tutto indicata all’interno della delibera condominiale e comunque ne deve essere data comunicazione all’amministratore condominiale.

All’amministratore deve essere comunicata sia la cessione dell’Ecobonus che l’accettazione del cessionario.
Una volta in possesso di queste info, l’amministratore comunica ogni anno all’Agenzia delle Entrate i dati relativi all’accettazione del cessionario e l’ammontare del credito di imposta che gli è stato ceduto, basandosi sulle spese che il condominio ha sostenuto entro il 31 dicembre dell’anno prima.
Infine l’amministratore deve infine comunicare al condominio il protocollo telematico della comunicazione fatta all’Agenzia delle Entrate e la certificazione delle spese a lui imputabili.

Share:

Lascia un commento