L’installazione di un ascensore esterno in condominio si rende spesso necessaria quando uno o più condomini hanno esigenza di abbattere determinate barriere architettoniche. Su un palazzo esistente, infatti, è probabile che non si riesca a raggiungere un compromesso sull’estetica del manufatto e che quindi si debba risolvere tutto con una soluzione esterna.

Ascensori esterni: la normativa

Sulla base dell’art. 1121 c.c. l’ascensore condominiale esterno è da considerare innovazione suscettibile di utilizzazione separata e in quanto tale deve rispettare tre parametri:


  • Destinazione delle parti comuni: la costruzione non deve rendere inutilizzabili le parti comuni del condominio ma – al massimo – meno agevoli
  • Decoro architettonico: bisogna tutelare il valore economico dello stabile, evitando in qualsiasi modo un deprezzamento di grave entità
  • Diritto di luce e veduta: se la costruzione del manufatto lede questo diritto anche solo nei confronti di un condomino la delibera assembleare che lo ha accettato potrebbe considerarsi successivamente nulla

Per quanto riguarda le autorizzazioni – tramite SCIA o CILA – il Decreto 2 marzo 2018 (Bossetti e Gatti) del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti elenca tutte le opere considerate di manutenzione ordinaria, che non rendono necessaria quindi la richiesta di autorizzazione.

Bisogna però tener conto di tutte le prescrizioni degli strumenti urbanistici, come le norme antisismiche, di sicurezza, igienico-sanitarie, relative all’efficienza energetica, quelle per la protezione del rischio idrogeologico e per la tutela dei beni culturali e paesaggistici.

Possiamo osservare che se la realizzazione dell’ascensore esterno del condominio va ad alterare la sagoma dell’edificio sarà necessaria una CILA, perché tale intervento potrebbe modificare la struttura portante dell’intero edificio.

Vedi anche:  Cedimento lucernario condominio

Installazione dell’ascensore condominiale

La raccomandazione quando si decide di intraprendere un intervento così importante all’interno di un condominio è di affidarsi a un’impresa specializzata che agisca perfettamente in linea con la normativa vigente e che si preoccupi di sbrigare tutte le pratiche necessarie.

Il rischio che una delibera venga impugnata e annullata quando già i lavori sono iniziati è molto alta se non si rispettano tutte le prescrizioni in materia.

Chiudi il menu
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694506859